06 set 2010

Quiche di Farina di Segale, Patate e Pancetta

Quiche di Farina di Segale con Patate e Pancetta

Ho preparato questa quiche al rientro da una bella passeggiata in campagna, una di quelle che preferisco godermi ad occhio nudo e non attraverso l'obiettivo e della quale, per questo, non ho foto da mostrarvi.
Abbiamo visitato una fiera di cavalli e poi ci siamo spinti un po' più in alto, sulle colline dove spesso in primavera andiamo a raccogliere erbe selvatiche, per cercare le ultime more. Nello scendere dall'auto, ho detto sovrappensiero che forse avremmo trovato anche del finocchietto... suscitando le risate di Topy79, che ha cercato di persuadermi che la stagione, proprio, non era quella... beh, ci credereste se vi dicessi che abbiamo raccolto più finocchietto che more? Eppure è stato proprio così... Sono così felice che adesso, nel mio congelatore, ci siano 4 tipi di frutti di bosco per i miei dolci, 6 sacchetti di finocchietto per i miei arrosti, 3 vaschette di basilico per il mio pesto... non trovate che, con l'arrivo del maltempo, poter contare sul necessario per preparare un piatto di pasta fumante e una crostata di frutta, senza doversi spingere fino al supermercato, magari sotto la pioggia, sia molto confortante?
Comunque, una cosa che amiamo molto, la domenica sera, al ritorno dalle nostre passeggiate, è trovare già pronta una gustosa cena a base di cakes salati, quiches, pizza. Ci rilassiamo un po', leggendo o guardando un film in attesa dell'ora di cena e poi ci sediamo a tavola, nel tentativo di trattenere tra le dita qualche raggio di sole del weekend che volge al termine.
Ingredienti per la brisée:
  • 100 gr di farina 00
  • 100 gr di farina di segale
  • 100 gr di burro
  • 1 pizzico di sale

Ingredienti per la farcitura:
  • 1 patata media
  • 50 gr di pancetta
  • 50 gr di emmenthal
  • 2 uova
  • 100 ml di panna
  • 100 ml di latte
  • sale
  • pepe
  • erbe di Provenza

Procedimento:

Impastate gli ingredienti della brisée, fino ad ottenere delle briciole, quindi amalgamatele senza lavorarle troppo e mettete in frigo a riposare per una mezz'ora.

Stendete la brisé in una tortiera leggermente imburrata, quindi fate cadere sulla base delle fette sottilissime di patata, ricavate con l'aiuto di un pelapatate. Distribuitevi sopra la pancetta e le erbe di Provenza. Frullate il formaggio, le uova, la panna, il latte, sale e pepe fino ad ottenere una crema omogenea e versatela sugli altri ingredienti.

Infornate a 180° per circa 40', verificando la cottura delle patate con uno stuzzicadenti: all'uscita dal forno devono essere tenerissime.

37 commenti:

Carolina ha detto...

Buongiorno!
Tu che rientri a casa dalla passeggiata in campagna e ti metti all'opera per fare una quiche è una scena bucolica... ;)
Mi piace tantissimo l'idea della farina di segale che deve dare alla torta un po' di carattere. Anche lei, assieme, alla marmellata finisce nella lista dei "da fare presto".
Un abbraccio!

Mirtilla ha detto...

Che bella quiche... dev'essere golosissima! Io le torte salate, pizze e quiche le adoro...Immagino che siano ancora più buone se mangiate al rientro da una passeggiata in mezzo ai boschi... e la farina di segale gli da quel tocco in più che la rende ancora più unica e golosa! Ottima ricetta!

lucy ha detto...

se abitassimo più vicino la prossima volta che fai queste escursioni in campagna mi autoinviterei, ovviamente poi dopo a mangiare queste squisitezze casarecce!

Federica ha detto...

Finalmente a casa da mamma ho trovato la farina di segale ^__^ Posso mettermi all'opera...Un bacio cara, buona settimana

kristel ha detto...

Quanto piace anche a me rientrare la domenica dopo una bella passeggiata e mangiare una buona pizza o qualcosa di rustico davanti alla tv, cosi senza troppe pretese di forchette, tovaglie ecc...La quiche é da un sacco di tempo che non la preparo, mi hai messo voglia. Questa é sicuramente gustosissima! Bacioni!

Federica ha detto...

Non mi ci far pensare guarda! Io adoro le giornate di sole...e pensare che tra poco ci tapperemo in casa al buio mi prende male!!! La tua quiche è confortante al punto giusto....se solo ne potessi avere una briciolina!!!!!

lise.charmel ha detto...

piacerebbe anche a me potermi servire dai boschi invece che dal supermercato per preparare deliziose crostate di frutta, altroché.
non mi stupisce che tu e topi79 siate felici di cenare con una quiche la domenica, specie se è una come questa!

Luciana ha detto...

Allora il tuo freezer pullula di provviste...proprio come il mio!!! La pasta brisèe con la farina di segale è molto rustica, mentre il ripieno è così goloso che conquisterebbe chiunque!!! Brava!!! un abbraccio...;-)

meggY ha detto...

Ondina che bel post, adoro le passeggiate d'inizio autunno!E che belle le scorte nel freezer che possono trasformare un'uggiosa domenica in qualche piacevole ora cucinando delizie!
Ottima questa torta..davvero stuzzicante e saporita, perfetta dopo una bella passeggiata e per una cena domenicale..ma anche sempre!!!
:)
Buona settimana bacioni

Wennycara ha detto...

Ti leggerei per ore, sai? magari dopo aver infornato una quiche, aspettando l'ora di cena :)
La promessa del ripieno morbido mi attira moltissimo, così come l'uso della farina di segale, particolare e interessante, come ha notato Carolina.
Ti abbraccio forte,

wenny

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Buondì cara! Direi che hai fatto una grande e preziosa scorta per l'approssimarsi dell'autunno, sono certa che ti tornerà molto utile nei prossimi mesi :) Le quiches e le torte salate sono uno dei cibi domenicali che preferisco, perfetti per concludere in week end in bellezza :)
A più tardi ;)

arabafelice ha detto...

Mi piace da morire, ancor di più perchè ho un mini residuo di farina di segale che non sapevo dove infilare :-)

Kitty's Kitchen ha detto...

invidio tutte le scorte che hai nel congelatore, sono questi i veri lussi altro che! :)
La quiche che hai fatto sembra molto invitante erbe di provenza e farina di segale rendono la preparazione di gran classe

dolci a ...gogo!!! ha detto...

wow tesoro ti sei fatta una bella scorta,ma avrai un mega congelatore!!!io nn riesco mai a congelare molto perche è semrpe pieno al massimo quest'anno sono riuscita a congelare il basilico:D!!ottima questa quiche serena...il profumo delle erbe riesco sono ad immaginarle..deve essere una cosa favolosa l'assaggio!!!bacioni imma

Olivia ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con te!!!...sulla comodità/lusso di avere una deliziosa scorta di prelibatezze in frigo,(io ho tentato ma da queste parti quest'anno la raccolta è stata un pò povera:(= ),e della bellezza del rilassarsi dopo una passeggiata e del gustarsi una buona cena la domenica !!!!!!
Ovviamente la quiche sarà buonissima, da provare la pasta con la farina di segale!

manuela e silvia ha detto...

Ciao! una quiche dai sapori semplici, ma davvero buona e sempre gradita!
un bacione

Micaela ha detto...

carissima ho visto le ricette che mi ero persa e sto già sbavando... la confettura ai lamponi e cioccolato dev'essere da svenimento... buonissima anche questa quiche! a proposito di confetture e marmellate io in Calabria ho fatto quella di fichi ma l'ho dimenticata a Bari... si può essere così sceme???
bellissime le foto che hai fatto in viaggio!

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti!
@ Micaela: guarda che un vasetto della confettura di lamponi al cioccolato è già stato messo da parte per te!

( parentesiculinaria ) ha detto...

Queste preparazioni mi ingolosiscono pericolosamente per sapidità e susseguirsi di consistenze.
Ma sai che è venuta proprio bella??
Il bordo perfetto e dei colori invitanti da morire!
Bello inoltre poter contare sulle prvviste per colorare e profumare l'iverno...

Cey ha detto...

Rosico sempre quando leggo di questa camminate a prendere le erbe *_* che meraviglia che dev'essere *_* e poi vabbè quiche forever =)

Massaia Canterina ha detto...

Che bella questa quiche! Semplice e rustica, dal sapore pieno!
Io voglio iniziare a mettere in funzione il mio congelatore a pozzo!
A presto!
Elisa

Saretta ha detto...

Ciao bella!!!Spero le vacanze siano state belle e riposanti!Io riprendo oggi..uff!
Senti ma..un volta mi porti a fare incetta di erbe e frutti con te?!Invidio da morire il tuo freezer!
favolosa la quiche, il saraceno lo amo!!!
Bacione

Simo ha detto...

..davvero un'ottima quiche...ne avrei bisogno di una bella fetta per tirarmi un pò su...oggi proprio non va!
Buon lunedì, un abbraccio

Oxana ha detto...

Bella torta! Te la coppio, al mio marito piacerà di sicuro;) Grazie!
Un bacione

Ale ha detto...

ciao carissima, ho provato un'invidia profonda per voi e per le vostre passeggiate approvvigionatrici !!! ottima quiche.

(Io no trovo la farina di segale che so già mi piacerebbe moltissimo)

Lo ha detto...

carissima mi prendo tutta la ricettina...ho della farina di segale e un grande punto di domanda su come usarla! :)

blunotte ha detto...

Davvero un tocco speciale la farina di segale, mi segno subito la ricetta, grazie.
Se ti va di partecipare da me c'è un give away
http://blunottelive.blogspot.com/2010/08/give-awayper-ringraziervi-dellaffetto.html

Mau ha detto...

Che buona questa quiche, e che voglia di passeggiate bucoliche mi hai fatto venire... Spero di poter riprendere presto a farle, ma almeno per la quiche potrò farla non appena vorrò!

eli ha detto...

Anche io adoro le passeggiate, e con Flick ne faccio due al giorno, non vado in bei posti come i tuoi, ma mi accontento!
Questa quiche mi mancava! Deliziosa!!!!

Amaradolcezza ha detto...

Anche io approfitto delle passeggiate estiv-autunnali per fare scorte per i mesi freddi!
questa quiche è molto invitante
bacione
Giulia

UnaZebrApois ha detto...

Una passeggiata romantica, una raccolta fruttuosa e gli ultimi raggi di sole della stagione!Cosa si potrenbbe volere di più dalla vita!?Ovviamente una fettona della tua quiche ;P !!!

Ambra ha detto...

La quiche rustica è davvero una visione!!!E il binomio pancetta e patate è per me davvero squisito!!! Anche io ho fatto scorta nel week-end!!!Bacione tesoro

BreadandBreakfast ha detto...

concordo, le scorte sono davvero una manna, così come le cene preparate in anticipo al ritorno da una bella sfacchinata o da una giornata impegnativa :) deliziosa la versione con la farina di segale, mi segno la ricetta, la voglio provare!

Mariluna ha detto...

ehhh si qualche post tuo me lo son proprio perso, ora vado a gustarmi l'arretrato non prima di complimentarmi prima per la ricetta che stuzzica il ritorno alle quiches e come sempre per le foto, colori,scenogafia e scatto :)

Lefrancbuveur ha detto...

Scopro ora il tuo blog: davvero interessante!

accantoalcamino ha detto...

Mi piace tutto, la farina di segale, la cipolla, le patate, sono quasi contenta che inizi a far frescolino così chiudo le finestre ed il profumino rimane nella stanza, buona serata.

Milena ha detto...

Che meraviglia le escursioni a contatto con la natura ed al ritorno a casa il ricovero in frigo del "prezioso bottino" e una profumata quiche in forno che comincia a dorarsi ....
Non c'è niente di meglio :)