16 mag 2011

Buffet Froid

Confessione: ho un po' troppe ricette in archivio.

Soluzione del problema: raggrupparle in maniera intelligente (credo), presentandovele non come un assoluto, ma come una serie di idee per arricchire una cena fredda o un aperitivo.


Riso Rosa al Profumo di Menta e Sali Colorati

Partiamo dall'insalata di riso: un piatto che non offre mai grosse sorprese, ci si può mettere di tutto e il suo contrario, ottenendo un gran buglione o una proposta delicata, un po' sopra le righe. In ogni caso non ci sono regole, ma se puntiamo al secondo risultato, più che su complicate tecniche di preparazione è meglio puntare sui colori e su qualche ingrediente ricercato.
Avevate mai visto un riso rosa? Io sinceramente no e quando mi sono trovata tra le mani questo pacchetto pieno di chicchi del mio colore preferito sono rimasta davvero sorpresa: si tratta di un semintegrale, che, in cottura, perde un po' della sua uniformità cromatica, diventando deliziosamente maculato.
Volevo a tutti i costi impiegarlo in una preparazione che preservasse la brillantezza e il sapore deciso, ma non "grezzo" come quello del suo fratello integrale.
Ho pensato agli accostamenti che più lo avrebbero fatto risplendere: il verde brillante della rucola, il bianco di un formaggio molle, tanti sali colorati e arricchiti di fiorellini, come a formare un praticello.
E una manciata di semi di girasole croccanti, che, tostati, rilasciano tutto il loro delizioso profumo.
Non mi capita spesso di parlare dell'uso di semi e semini in cucina, perché li aggiungo sempre a ricette un po' scarne, che non pubblico, per ravvivarle, ma, tra dispensa e frigo, dove li conservo una volta aperti, ne ho tantissimi. I miei preferiti (e anche i preferiti del mio criceto) sono quelli di girasole, i più modesti e meno scenografici, come aspetto, ma che, scaldati in padella, finché non cominciano a scoppiettare, sprigionano un delizioso aroma di pop corn. E poi, come tutti gli altri semini, fanno benissimo.
Insieme a tanti altri prodotti salutari e super biologici, potete acquistarli qui.
Riso Rosa al Profumo di Menta e Sali Colorati

Ingredienti:
Procedimento:
Cuocete il riso, aggiungendo, al momento di buttarlo, due cucchiaiate di foglie di menta essiccate; scolatelo al dente e raffreddatelo rapidamente sotto l'acqua.
Lavate la rucola, tagliatela e conditela con olio e poco aceto di mele. Dadolate la caciotta e tostate i semi di girasole a secco, in una padella, finché non cominciano a scoppiettare. Mescolate il tutto al riso ormai raffreddato, aggiungete un po' d'olio se necessario e decorate con un pizzico di sali colorati.

Carpaccio di Speck alla Gelatina di Birra su Sfoglie di Patate "Affumicate"

Il secondo piatto, che potrebbe sembrare un banale vassoio di patate bollite e speck (ok, l'impiatto è molto anni '80) mi ha invece fatto scoprire quanto è comodo e gustoso aggiungere del Lapsang Souchong nell'acqua di cottura delle verdure... in particolare, il sapore affumicato che questa qualità di the regala alle patate si sposa benissimo con lo speck e si sublima combinandosi con il retrogusto amarognolo della gelatina di birra. L'unica cosa che mi sento di sottolineare è che non conviene prepararlo con troppo anticipo o, almeno, se dovete organizzarvi per tempo, conservarlo ben avvolto nella pellicola, per evitare che gli aromi si disperdano, come è capitato a me: appena preparato il profumo era celestiale (sempre che consideriate celestiale l'odore della legna che arde nel camino... io sì), poi un imprevisto mi ha costretto a consumarlo il giorno dopo anziché la sera stessa e all'indomani era un po' svanito.

Ingredienti:
Procedimento:
Lessate le patate a vapore con la buccia, aggiungendo all'acqua di cottura il the.
Lasciatele raffreddare, quindi sbucciatele e tagliatele a fette sottilissime. Disponetele in un piatto e conditele con un filo d'olio.
Pestate le bacche di ginepro con l'insaporitore e cospargetene le patate.
Adagiatevi sopra lo speck.
Frullate la gelatina di birra con l'olio sufficiente a renderla fluida (ca. 2 cucchiai) e versatela sullo speck.

Ceci all'Arancia con Finocchietto e Acciughe Piccanti

Infine una portata un po' più ruspante, per il quale mi sono rifatta a una tipica insalata siciliana, quella di arance, finocchi e alici. Ce la propose, nella versione tradizionale, un'amica palermitana, in occasione di una cena a base di piatti tipici della sua terra.
Eravamo tutti universitari o neolaureati e quella sera, nell'appartamento che questa ragazza condivideva con 3 spagnole perennemente ubriache, si respirava quell'aria da Erasmus no-stop che ha caratterizzato tutte le mie uscite dai 18 ai 30 anni: molto alcool, poco cibo, sigarette e un'atmosfera pericolosamente flirtereccia che culminava con una puntata in discoteca, dove gli incontri si consumavano in campo neutro.
Troppo occupati da pensieri lussuriosi per pensare alle specialità siciliane, l'unica cosa che ricordo di questa insalata erano le alici, che, in un connubio micidiale con i cocktail, risultarono un filo invadenti e compromisero del tutto le conquiste della serata...
Qui sono decisamente meno inopportune, parlo soprattutto per i più giovani...

Ceci all'Arancia con Finocchietto e Acciughe Piccanti
Ingredienti:
Procedimento:
Lessate i ceci con l'alga nori ridotta a striscioline, scolateli e lasciateli raffreddare.
Pelate le arance a vivo e tagliatele a fette, tenendo da parte il succo che si sarà formato. Tagliatele a fette e disponetele sul fondo dei piatti.
Sforbiciate il finocchietto e fatelo cadere sulle arance. Irrorate con un filo d'olio, quindi disponete sopra i ceci.
Fate sciogliere le alici in un padellino, mescolatele con il succo delle arance e colate il tutto sopra i ceci. Aggiustate di sale e servite.

29 commenti:

Kitty's Kitchen ha detto...

Buongiorno,
3 proposte altamente interessanti, forse la cosa che più mi ha colpito è quel tè che usi per cuocere le patate sai?
Mi piacerebbe provare quel gusto affumicato... Poi con lo speck inutile dire che ci sta tutto!
Molta invidia per il riso rosa... Non l'ho mai visto!

raffy ha detto...

tesoro passo verso le 13 ok?! complimentiiiiiiiiiii

Dora ha detto...

Mi piacciono i post con più ricette.
Io il riso rosa non lo conosco, ma conosco quello rosso che, almeno visivamente, mi pare uguale al tuo. A questo punto dovrei vedere se si tratta della stessa cosa. Poichè prediligo i legumi alla carne, mi fiondo su quel piatto di ceci e rubo l'idea della cottura delle patate che è geniale!

lucy ha detto...

ci sono a che ora arrivo? sono tutte ricette nelle mie corde e non saprei dirti cosa mi piace di più!!!!

Federica ha detto...

Il riso rosa davvero non lo avevo mai sentito. E ora sarei trppo curiosa di provarlo. Magari prorpio in insalata così, fresca, leggera e sfiziosa. E anche quell’insalatina di ceci al profumo d’arancia mi invita a nozze e posso sperimentarla subito :) Un bacione, buona settimana

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti!
@ Dora: no, il riso rosso è il riso selvatico e cresce in alcune zone, tipo la Camargue, spontaneamente, nelle risaie normali (per questo è così costoso, perché se ne trovano le piantine solo casualmente, in mezzo alle altre). Il riso rosa è un semintegrale, cioè un riso normale solo parzialmente raffinato.

dolci a ...gogo!!! ha detto...

una carellata di ricette serena uno piu deliziosa dell'altra...ok allora siamo tutti a pranzo da te oggi!!!Il riso rosa mi ha conquistata!!!baci,Imma

Elena ha detto...

Patate e speck saranno anche anni 80, ma io non ci avevo mai pensato, così come non ho mai pensato di aggiungere foglie di the nell'acqua di cottura delle verdure:devono essere profumatissime. Ciao

Cey ha detto...

Il piatto si speck mi piace tantissimo *_* e poi io negli anni 80 ero troppo piccola o manco c'ero quindi devo recuperare =)

Titti ha detto...

Buongiornoooo!!!
Ma che meraviglia!!! Non saprei proprio quale piatto scegliere: sono tutte e tre ricette meravigliose! Devo mettermi alla ricerca del riso rosa: è davvero troppo bello!!!
Baci grandissimi! Titti

Wennycara ha detto...

Eh ma non sono mica preparata ad un post così ricco ;)
complimenti, è stata una bella pensata: lo rileggerò piano piano, per *digerire* tutta la varietà degli ingredienti :)
Buon lunedì,

wenny

elenuccia ha detto...

Beata te che hai tante ricette in archivio...io ultimamente vivo alla giornata e fatico a stare dietro al blog.

L'idea di cuocere le patate in acqua insieme al thè aromatizzato è una genialata pazzesca, l'abbinamento con lo speck deve essere squisito.
E quanto è bello quel piatto in cui l'hai servito....potrei uccidere per averlo ;)

eli ha detto...

Idee geniali per piatti fuori del comune!
Chapeau!

labandeibroccoli ha detto...

bello questo post con ben 3 proposte interessanti! adesso vorremo assolutamente trovare il sale blu e ricorderemo di escludere le alici dal menu se dovessimo avere qualche idea "bellicosa" per il dopo cena :)
p.s. ti invitiamo al nostro contest tutto dedicato all'"occultazione" degli ingredienti
http://labandadeibroccoli.blogspot.com/2011/05/il-secondo-contest-della-banda-la-banda.html

sulemaniche ha detto...

che graziose pepite rosa!!! non le conoscevo per nulla

Romy ha detto...

Bellissime, queste idee! Ed anche molto scenografiche...fanno una gran figura! Complimenti

Anonimo ha detto...

Brava, 3 soluzioni gustose e ricercate
La ricetta con i ceci la copio prestissimo, ho tutti gli ingredienti
Donatella

Nepitella ha detto...

ti sei proprio data da fare è!!! meno male che blogger è impazzito così hai realizzato questo fantastico post :)

Alessia ha detto...

Sono indecisa sulla mia preferita tra le tre...
Ma visto che hai usato lo speck, ti segnalo che su Facebook ho aperto una pagina dedicata ai prodotti tipici dell'Alto Adige e visto che tu l'hai usato in uno dei piatti, se ti va di venire a postare la ricetta anche sulla nostra bacheca a me farà molto piacere.
Vedi tu, ti lascio il link:

ttp://www.facebook.com/pages/Südtirol-für-Feinschmecker-Prodotti-tipici-dellAlto-Adige/112166348867909

Dai, ti aspetto, ciao ciao
A.

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti
@ Alessia: ti ringrazio, ma non son iscritta a FB e non credo di poter partecipare...

Olivia ha detto...

idee, idee, idee...tutte bellissime!il riso rosa non lo conosco, ora cercherò di cacciarlo in qualche modo!:)...e anche l'affumicato! Wow
Grazie
ciaoo

Gio ha detto...

ma quante bontà! una più deliziosa dell'altra! :)
ottimo il riso semi integrale lo uso molto spesso :) anche perché più veloce nella pentola a pressione dell'integrale!
..e quante curiosità, vado a dare un sguardo al negozio on line... :)

Milen@ ha detto...

Tutti spunti da annotare, provare, rielaborare: sei una fucina di idee :D

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Beata te che hai l'archivio che scoppia! Io sto cucinando pochissimo e non sai cosa darei per avere più tempo :) Molto preziosi i tuoi spunti, ho letto tutto con grande piacere e quel riso vagamente rosa mi ha conquistato con il suo colore!

alex di 'food 4 thought' ha detto...

Bello il post composito, perfetto per trovare in una botta sola la soluzione agli antipasti per una cena con amici.

Le pellegrine Artusi ha detto...

un post ricchissimo di spunti anche per le prossime cene con amici..io per non far torto a nessuno me le sono segnate tutte!!!

Daniela ha detto...

Tre ricette molto interessanti, non saprei quale provare per prima, e quindi anch'io le segno tutte e tre. Ciao Daniela.

Edda ha detto...

Adoro le tue introduzioni ai piatti, sottili, efficaci e con un tocco d'ironia. A questo punto avrei voglia di tutto il buffet ;-) Grazie per la scoperta del riso rosa, mai visto. Buona serata

Claudia ha detto...

Ma che bella carrellata di ricette! Delle proposte davevro allettanti...mi hai incuriosito con quetso riso rosa...ora mi metto subito alla ricerca! ;-)