14 set 2011

Pain Sportif

Pain Sportif

Tovaglietta Americana, Ciotola e Piatto da Dessert Green Gate

Sarò noiosa e ripetitiva, ma a me l'Alto Adige è rimasto nel cuore. Mi sento un po' come quei turisti all inclusive che tornano da una vacanza in Brasile, dove sono rimasti per due settimane chiusi in un villaggio turistico a giocare ad "Attacca la Coda all'Asino", e rientrano convinti di aver scoperto la loro dimensione ideale e di volersi trasferire lì, vivendo dei proventi di qualche attività ad alto tasso di originalità, tipo bar sulla spiaggia di Ipanema, escursioni giornaliere nella Foresta Amazzonica con dimostrazione di batteria di pentole o bordelli legalizzati. Ecco, anch'io voglio fare una cosa tipo, però in Val Pusteria. Non vi svelo il mio progetto, perché temo che qualcuno mi rubi l'idea (sono *seriamente* convinta che questa non sia mai venuta a nessuno, nemmeno a me, per essere sinceri, infatti è stata una trovata di Topy, il quale, però, si rifiuta di attuarla), ma al momento opportuno vi comunicherò che vi sto scrivendo da quota 2500mt e che d'ora in poi le mie ricette si baseranno esclusivamente su ingredienti come bacche, radici e latte di yak.
Per il momento mi tengo in esercizio con la colazione, per cominciare a immedesimarmi nel personaggio, e quindi oggi vi propongo un pane delizioso e superenergetico, ricco di semini, cereali e frutta secca, come se ne mangiano soltanto lì, di quelli che mettono di buonumore soltanto a sentirne il profumo.
Non sono sicura che questa sia la ricetta originale, sono andata un po' a caso, sulla base di quello che mi ricordo di aver comprato ai mercatini di Natale l'inverno scorso, poi ho aggiunto qualche aroma che secondo me ci stava bene ed ho ottenuto una pagnotta ricchissima e profumata, che ho affettato e congelato, garantendomi una decina di risvegli in perfetto stile tirolese, con marmellata di mirtilli, yoghurt e, siccome molto in fondo sono italiana, una (due, tre) tazze di Caffè del Sole distribuito da Store Valtellina, di cui vi ho raccontato qui.
Per quanto riguarda le farine, io ho impiegato la Farina per Pizza Molini Rosignoli, con cui, pur essendo una 00, adatta per impasti a mattonella, tipo, appunto, pizze e focacce, mi sono sempre trovata bene anche per la preparazione del pane, soprattutto volendo ottenere un alveolatura fitta e compatta e la consistenza umida tipica dei pani nordici, e la crusca d'avena. Ma ho trovato qui una ricetta che impiega farina di lino. Mi documenterò e vi farò sapere.

 Pain Sportif
Tovaglietta Americana, Ciotola e Piatto da Dessert Green Gate

Ingredienti:
Impostate la mdp su programma Rapido, crosta scura
Al beep per l'aggiunta degli ingredienti, introdurre nel cestello:
Visto che stiamo parlando di colazioni, e che per me non è colazione se non c'è marmellata, a parte le buonissime conserve fatte in casa, a cui non rinuncio mai e di cui potete leggere qui, vi lascio un paio di consigli per gli acquisti, da fare su Store Valtellina:

Confettura Extra "Natura e Tradizione" Fragole

La mia preferita è sicuramente la Confettura Extra Natura e Tradizione alle Fragole, un concentrato di dolcezza, con grandi, enormi pezzettoni di frutta, che mi ha regalato dei veri momenti di godimento spalmata sul pane integrale leggermente scaldato e velato di burro di malga (quello che vedete in foto è invece il reportage di una colazione un filo caotica, ehm, ehm), riportandomi per un momento ai miei risvegli altoatesini e strappandomi una lacrimuccia.

Più Frutta Diet

Più leggera la Confettura "Più Frutta Diet" alle albicocche, senza zuccheri aggiunti e assolutamente ipocalorica, conserva un gusto più fedele a quello della frutta di partenza e una consistenza più fluida e omogenea. Del resto, non so voi, ma personalmente sono rientrata in città con qualche chiletto da smaltire, insomma, diciamo pure che ho le ciambelline sui fianchi, quindi se riesco a limitare gli stravizi...

Pain Sportif
Salsiera Colì

Tornando al pane (scusate, oggi divago, è che sono molto presa dal mio progetto di vita alpina, devo trovare un fornitore di caprette e uno di fieno, perché mica vorrete che lo rastrelli da sola???) oltre che per la prima colazione, il pain sportif è perfetto anche per accompagnare pietanze particolari, come formaggi erborinati, salumi affumicati o un paté di fegato di suino al tartufo realizzato con:
  • 100 gr di paté di fegato di suino
  • 1 cucchiaino di La Tartufata Inaudi
  • burro qb per ottenere una consistenza cremosa

29 commenti:

Anonimo ha detto...

I pani con i semini sono diventati il mio pane quotidiano (?!). Matteo aveva sempre sostenuto che mi sarebbero piaciuti molto e in effetti non si sbagliava... Il prossimo passo e farli homemade, dato che so da dove prendere spunto!
Un bacio,
Caro

Ribes e Cannella ha detto...

Che buono che dev'essere! io adoro tutte le cose ricche di cereali,semini e frutta secca!!

Titti ha detto...

Amo questo tipo di pane pieno di frutta secca, semi, semini e chi più ne ha più ne metta!!! Sappi che aspetto una ricetta con latte di yak :) Bacioni

annaferna ha detto...

ciao Serena!
che belle foto e che bel post...trapela benissimo la passione che questa terra ti ha lasciato nel cuore!!!
sono incuriosita dal tuo progetto....aspetterò pazientemente....
intanto ti mando un caro saluto dalla parte opposta del nostro bel Paese *_^
baci

eli ha detto...

questo ricchissimo pane è un pasto completo!
Ottimo per un'escursione in montagna :)))))
Penso di provarlo come variante al pain d'épices che faccio di solito, ma aspetto climi un po' più miti! :(

Federica ha detto...

Non sono mai stata in Trentino ma sono sicura che resterbbe nel cuore anche a me, sia per i paesaggi che per i prodotti. Questo pane ricchissimo mi sta solleticando la fantasia... :) Un bacione, buona giornata

lucy ha detto...

non stento a credere che ti sia rimasta nel cuore è una regione stupenda anche gastronomicamente parlando come in questa ricetta....del tuo progetto adesso mi metti curiosità!bacioni

Mary ha detto...

bellissimo , è un pane che mi riporta indietro nel tempo!

Manuela e Silvia ha detto...

ottimo queto pane: i sapori del trentino hanno sempre affascinato e conquistato anche noi: molto più decisi, ma sempre freschi e ricchi di cose che fanno bene!
tipo questo pane: con al crusca, ed in più tantissimi semi diversi e la frutta secca! tutto da provare!
un bacione

Elena ha detto...

Ricetta originale o no, questo pane mi sembra buonissimo! Brava!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Mi sa serena che ti è rimasta davvero nel cuore l'Alto Adige e mi piacciono lo sai tanti cereali per al colazione danno la carica senza appesantirci...bellissime le foto, bellissimo il post!!baci,Imma

Vevi ha detto...

Come ti capisco... vengo da una città di mare ma quando arrivi in montagna è tutta un'altra aria, è quella che ti fa rilassare davvero.. e poi i prodotti come dici tu sono genuini e super buoni!!
Bravissima!

Vevi :)

CarlottaD ha detto...

Questo è un pane delizioso da rifare subitissimo. Una sola obiezione: l'aroma che hai usato non mi convince :)

Saretta ha detto...

E' troppo bello leggere dei tuoi progetti, insime alle cose deliziose che prepari.
Adoro anch'io i pani nordici, quello che hai prepararto è davvero invitante.E' ora di rispolverare la mdp ;)
Baci

Serena ha detto...

Grazie a tutti!
@ Carlotta: perché la Spumadoro non ti convince? Ammetto che con il pain sportif non c'entra molto, ma l'aroma di agrumi che regala ai dolci è spettacolare, anzi, devo ricordarmi di usarla per le brioches!

arabafelice ha detto...

Che buoni tutti questi semini! Un pane che farebbe la gioia di tutti, Cip e Ciop compresi :-)

Un bacione!

Giada ha detto...

MI piace un sacco questo pane e sono curiosa di provare anche la tua ricetta!

Silvia & Olivia ha detto...

Ottima colazione e ottimo pane!!Ah il Trentino...

Mau ha detto...

Mi piace molto questo pane, gustoso e super sano!

Anonimo ha detto...

Questo pane deve essere ottimo! Io ho la mdp da alcuni mesi e sto imparando ad usarla. Vorrei chiederti una cosa: spesso nelle ricette, come questa tua, leggo di usare un'intera bustina di lievito, mentre nella guida all'uso che ho io e nelle ricette suggerite lì dice di usare un misurino piccolo, al massimo due per pani da 500/750 gr. Come mai?
Lo chiedo perché vorrei imparare ad adattare le ricette che ho alla macchina del pane e potermi regolare con il lievito.
Grazie e complimenti per le tue ricette,
dadà

Serena ha detto...

Grazie a tutti!
@ Dadà: in genere sulle bustine di lievito è indicata la dose di farina per la quale il contenuto è sufficiente, sulle mie c'è scritto "dose per 500 gr di farina". Io mi baso su quelle. Non so quanto sia grande il misurino a cui ti riferisci, ma in genere si usano 7 gr di lievito di birra secco per 500 gr di farina (più o meno)

giulia ha detto...

Davvro fantastica questa ricetta!! Corroborante e sicuramente buonissima!! Un bacio ;))

Passiflora ha detto...

yum, è vero con formaggio e salumi lo vedo proprio bene qsto pain sportif!

Simo ha detto...

Mi hai fatto venire voglia di Alto Adige...non ci sono mai stata...ma mi sa che si mangia meravigliosamente.
Visto il tuo post...roba da ingrassare al solo sguardo!
Un bacione e complimenti per la produttività...stai sfornando una serie di ricette una meglio dell'altra!
Bacioni

Silvia & Olivia ha detto...

Serena comunque è molto scorretto e sottolineo molto, mettere in foto per ben due post un oggetto muccoso e non dirmi dover poterlo trovare :'-(

Serena ha detto...

@Silvia&Olivia: non so, l'ho trafugato in casa di mia mamma, stasera se mi ricordo le chiedo dove l'ha comprato

Romy ha detto...

Non pratico sport, ma questo sport qui del pain sportif mi dà l'idea che mi garberebbe parecchio....questo sport sì che lo praticherei con costanza! ;-P

Silvia & Olivia ha detto...

:-)) una mucca speranzosa

Ombretta ha detto...

Mamma mia questo pane e' delizioso pure con la marmellata :-) un bacio