8 dic 2011

Prosciutto Cotto all'Americana

Prosciutto Arrosto all'Americana

Buongiorno a tutti, dove siete oggi? Spero tanto per voi che siate riusciti a ritagliarvi il venerdì di ponte e a prendervi un po' di tempo per voi e per ciò e coloro che amate.
Per quanto mi riguarda, ve ne ho parlato sino allo sfinimento, oggi sarò in viaggio alla volta dell'Alto Adige e dei suoi mercatini, che mi immagino sfavillanti e profumati di spezie. Forse domani avrò già scoperto che non è così, che l'odore prevalente è quello della birra e delle cipolle fritte e che le uniche luci sono quelle delle ambulanze che portano via gli alcolisti che non hanno retto la libagione, ma per il tratto di strada che mi separa dal Brennero preferirei deliziarmi ancora al pensiero di ghirlande di omini di panpepato, tazze di vin brulé e cascate di addobbi di legno intagliato.

L'arrosto che vi propongo oggi è una delizia, che vi pregherei vivamente di includere nel vostro menu natalizio, perché è ottimo, semplice da preparare e fa una gran figura. Personalmente, l'ho servito, come primo esperimento, a una coppia di amici che ho invitato a cena qualche settimana fa. Non ero molto sicura dei loro gusti e, credetemi, avevo una gran paura che questa ricetta risultasse troppo estrosa, ma, sapete, da un po' di tempo ho deciso che, quando si fa un invito, è meglio non preoccuparsi troppo delle preferenze dei nostri ospiti, soprattutto se non le si conoscono affatto, come in questo caso, o se vanno nella direzione esattamente opposta alle nostre, come nel caso di mia suocera. Si rischia soltanto di intortarsi con preparazioni che non ci rispecchiano e che, pertanto, non riusciranno come dovrebbero e rimarremmo delusi noi per primi. Meglio essere ricordati per le proprie idee originali, benché un po' svitate, che non per una cena commestibile ma piatta. Almeno questo è il mio mood attuale.

Prosciutto Arrosto all'Americana (2)

Ingredienti:
Procedimento:
Con un coltello a lama piatta, incidete su tutta la superficie del prosciutto cotto, una serie di linee incrociate a formare delle losanghe. Piantate un chiodo di garofano ad ogni incrocio. In una fondina, mescolate il miele, lo zucchero e la senape e lavorateli fino ad amalgamarli. Spennellate il composto sul prosciutto cotto e trasferitelo in una pirofila. Infornate a 180° per circa un'ora, bagnandolo di tanto in tanto con il fondo di cottura.

Con questa ricetta vorrei dare un ulteriore contributo alla raccolta natalizia organizzata da
Ferrarini


15 commenti:

Ribes e Cannella ha detto...

Buondì mia cara :)
Io son rimasta a casa, anche se sogno i mercatini di Natale.. ^^ Oggi però un pò di shopping!
questo prosciutto cotto a me piacerebbe davevro tanto, bravissima!
Un bacione grande

Valentina ha detto...

Questa ricetta del prosciutto con i chiodi di garfano "incastonati" mi piace tantissimo. L'accompagnamento di mela più senape è squisito, ultimamente io utilizzo spesso mela e curry e devo dire che è davvero particolare. Divertiti ai mercatini e fai buon shopping :)))
ciao, Valentina

Mary ha detto...

Un prosciutto favolosa chi avrà la fortuna di sedersi a tavola è fortunato di poterlo assaggiare.

In cucina ha detto...

Sembra facile da fare, ha una bellessimma presenza e il gusto è sicuramente delizioso grazie a questo passare dal dolce al salato. Lo farò senz'altro tra poco. Ottimo!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Questa ricetta mi ricorda molto i piatti di Nigella e sai che la voglia di prenderne un pezzetto anche alle 9 di mattina mi tenta tantisssssssssimo!!!ottima idea da tener prrsente e goditi i mercatini quanto ti invidiooooooooooo:-)!!!
Baci,imma

fiOrdivanilla ha detto...

Ciao carissima, è da tanto, troppo tempo che non ti scrivo.

Dai no, non credo prevarranno odori e luci sgradevoli, fidati! Una volta arrivata in centro ti renderai conto che "è proprio come l'avevi immaginato". Almeno così è stato per me. L'atmosfera, le luci, le persone (meravigliosamente più "calde" e allegre in questo periodo ma, anche, insopportabili quando tra i mercatini ti vengono addosso spintonandoti tranquillamente come se nulla fosse... ma va beh. Sotto Natale siamo tutti più buoni (???).

Sono certa ti piacerà moltissimo l'atmosfera..
Però se devo essere sincera sono rimasta un po' delusa dai mercatini, nel senso che mi aspettavo qualcosa di più... non so perché. Beh poi ci dirai la tua! :) in che posto andrai di preciso?

Se c'è una cosa che cerco in questo periodo post-trasloco, è qualcosa di BUONO ma veloce da fare, possibilmente per più persone e senza dover per questo tirar fuori mille ingredienti. non ne ho tempo e nemmeno la voglia, sono troppo stanca x tutto :(
Questo prosciutto devo provarlo, non conosco persona a cui potrebbe non piacere! I chiodi di garofano in particolare mi piace molto infilzarli in simili preparazioni, conferiscono un aroma intenso e inconfondibile, anche quando appena percettibile.

un abbraccio cara ondina... e non dimenticarti di fare scorta di ZELTEN! :)

raffy ha detto...

tesoro, con questo mi hai proprio stregata... che meraviglia...

Fabiana ha detto...

Il prosciutto diamantato....una volta si usavano tantissimo queste preparazioni, anzi si preparavano intere cosce così allestite ed erano davvero trionfali sulle tavole imbandite.
E' un ottimo consiglio, mi hai ricordato quanto sia buono....ed efficace!!!

Un saluto, Fabi

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao Onde, buon divertimento tra i mercatini allora!Siamo certe ceh troverai tante idee carine e simpatiche per natale!
Buono questo arrosto di prosciutto, l'abbiamo sempre letto ma mai provato...sarebbe interessante!
baci baci

sere ha detto...

dai, non è mica l'oktober fest!!! vedrai che ti divertirai e che l'aria che respirerai sarà proprio quella che sogni! poi mostraci le foto, mi racomando ;)

sississima ha detto...

Accipicchia che ricettina intrigante, un abbraccio SILVIA

Simo ha detto...

mmmmmmmmm....che voglia di tuffarmi dentro la tua foto!!!!!!!!!!!!

L'angolo cottura di Babi ha detto...

Mai provato il prosciutto così, mi incuriosisce proprio. Grazie dell'idea, Babi

amarituda ha detto...

mai ricotto il prosciutto cotto...bella idea... ma i mercatini? come erano? è una vita che voglio andarci...ma da Roma...è un po' complicata la fuga nel we verso l'Alto Adige :)

Elena ha detto...

Bello e buono questo prosciutto, non lo faccio da moltissimo tempo! Spero ti sia goduta la vacanzina in Alto Adige! Un abbraccio