21 dic 2011

Soupe aux Oignons con Gratin di Panettone al Prosecco e Crumble di Grok


Vi avevo anticipato un po' di tempo fa che mi stava frullando in testa una variazione sui generis della classica soupe aux oignons francese.
Per la verità, prima di realizzarla ho impiegato quasi un mese e adesso ve la racconto.
L'ho preparata la stessa mattina in cui avevo preparato i pancakes, forte di quella inusuale leggerezza di cui vi parlavo e in virtù della quale mi ero convinta di avere il mondo in tasca. E che tutto fosse possibile.
Persino una zuppa di cipolle con gratin di panettone tostato e crisps di formaggio.
Cucinare francese mi fa sentire bene e ancora meglio mi sento se inserisco qua e là qualche divertissement, piccole sorprese dolci e speziate laddove ci si aspetterebbe sapidità, che inondano la casa del profumo di un épicerie fine di Colmar.
Mentre la pentola delle meraviglie sobbolliva dolcemente sul fuoco, ho drappeggiato in una cassetta di legno, dipinta di rosa cipria, le mie sciarpe invernali, pensando al pomeriggio del giorno precedente, trascorso ai mercatini di Natale...

Soupe aux Oignons Speziata con Crumble Grockante

Ingredienti:
Procedimento:
Mondate le cipolle e affettatele a velo, Ponetele in pentola a pressione, con il burro di cacao e il dado e fatele appassire a lungo. Cospargetele con la farina di carrube, la miscela per Pan di Spezie, il coriandolo e versate il vino e il brodo. Chiudete la pentola e fate cuocere per 15 minuti dal fischio.
Nel frattempo, pressate delicatamente le fette di panettone con le mani, in maniera da assottigliarle e far prendere loro la forma delle cocottes, quindi tostatele leggermente (ritiratele dalla griglia appena prendono colore, anche se sono ancora un po' morbide, perché, contenendo zucchero, il panettone rischia di bruciare).
Non appena la zuppa sarà pronta trasferitela in 4 cocottes da forno, deponete su ciascuna una fetta di panettone e copritela con due sottilette. Fate gratinare per 5 minuti sotto il grill del forno e servite cosparse di Grok sbriciolate grossolanamente con le mani.

10 commenti:

In cucina ha detto...

Il titolo della ricetta e già bellissimo di per se. E la soupe pare meravigliosa. TRa l'altro io è che sono felice con un cucchiaio in mano, quindi la farò questi giorni che arriva il freddo. Tanti auguri per queste feste!

meggY ha detto...

Sere questa variazione sul tema mi sembra geniale, sono di parte xche aaaamo la zuppa alle cipolle, ma il gratin è DAVVERO fenomenale!!Yummy!Un bacione grande

Ribes e Cannella ha detto...

wow ma che bella! ormai sono ripetitiva ma questa idea mi sembra stupenda!

Federica ha detto...

Mi sa tanto che ala tua testolina "frullava" davvero bene. Mi incuriosisce un sacco quel panettone con i grok (da che li ho scoperti per caso non mi mancano mai), un gran bel contrasto dolce-salato. Un bacione, auguri di buone feste

lucy ha detto...

sai che la zuppa di cipolle è tra quelle in lista per la cena di Natale?!così è decisamente più invitante!

Saretta ha detto...

Sontuosa ed originalissima Sere, l'assaggerei troppo volentieri, son anni che non mangio una souppe di cipolle, mia madre ne faceva una da favola!Però che fatica digerirla....
Mi piace molto lo scorcio con le tue sciarpe!!!
Baci

Simo ha detto...

che bella la sciarpa rosa....
e deliziosa questa soupe, peccato digerire poco la cipolla, mannaggia!

eli ha detto...

Ciao carissima, ti ho sentita un po' giù (nel commento) e passo di qua per un salutino!
Sei sicura di volere una casa di pupazzi parlanti? Guarda che non stanno zitti un attimo!
Ahahahahahah!
Un abbraccio!

p.s. buona la soupe e bellissime le zuppierine!

Sara @ Fiordifrolla ha detto...

Adoro la soupe aux oignons e la tua proposta mi ispira un sacco, ecco ora mi è venuta fame!

Gio ha detto...

wow in perfetto stile natalizio!
grande Serena! :)