8 apr 2011

Pappardelle al Ragout di Cinghiale

Pappardelle al Cinghiale

La mia per il cinghiale, lo so bene, è una passione inconfessabile... sono eterea, mi nutro di erbe di campo, che raccolgo danzando su e giù per le colline di bianco vestita, mi commuovo di fronte ai cuccioli di ogni specie e preferisco pensare che le asettiche vaschette incellophanate del supermercato non abbiano niente a che fare con loro. Ma davanti al cinghiale non so dire di no, nemmeno quando fa caldo.
Ve l'ho proposto in vari modi, qui e qui e vi ho raccontato che gli avanzi si possono usare per condire la pasta o la polenta, ma, non ce la faccio, devo darvi anche la ricetta del ragout.
Questo l'ho preparato per la gioia di Topy79, come ricompensa per aver trascorso un intero pomeriggio in un centro commerciale alla ricerca di cuscini abbastanza shabby da adattarsi al nuovo divano: non sapete che pena... il mio spacciatore di complementi shabby li aveva esauriti, da Zara Home erano inavvicinabili, mi veniva da piangere. Ora, capisco che non trovare i cuscini adatti non sia un gran problema, ma ero proprio sconfortata. Topy continuava a dire "li cercheremo con calma", il che, nel linguaggio maschile, equivale a dire "andiamocene di qui e ripensiamoci tra qualche mese, nel frattempo evitiamo accuratamente qualsiasi cosa somigli a un negozio e vedrai che te ne dimenticherai". Capite, mi succede così raramente di riuscire a convincerlo ad andare a fare shopping che quando ce la faccio *devo* sfruttare l'occasione e acquistare tutto quello di cui, nei tre-quattro mesi di quarantena che mi tocca pagare come scotto per due ore di compere, potrei avere bisogno.
Poi è successo: finalmente ero riuscita a formulare la frase "Vorrei trovare dei cuscini patchwork" (prima avevo biascicato solo proposizioni confuse su pizzi, merletti e colori pastello) e quelli si sono materializzati. Nel posto più impensato, su un banco del mercato coperto, che, a mia memoria, finora aveva venduto prevalentemente grembiuli con l'effige del David di Michelangelo e lenzuola di Hello Kitty. E invece erano lì, davanti a me: rosa, celesti, lilla... quale scegliere? "Prendili tutti e tre". Il che nel linguaggio maschile significa "... così non ne avrai bisogno per qualche tempo e potremo far passare molti mesi prima di rimettere piede in questo posto". Che dite si meritava un bacio?
Io credo preferisse il ragout.

Pappardelle al Cinghiale

Ingredienti per la marinata:
Ingredienti per il ragout

Per servire:
Procedimento:
Il giorno prima tagliate la polpa di cinghiale a pezzetti molto piccoli e mettetela in un contenitore di vetro. Cospargetela di bacche di ginepro e chiodi di garofano pestati, aggiungete la stecca di cannella intera e l'insaporitore, mescolate bene il tutto e coprite con il vino rosso.
Fate marinare almeno 12-15 ore, quindi scolate la carne, sciacquatela rapidamente ed eliminate la cannella.
Fate soffriggere le verdure dadolate e le bacche di ginepro pestate nell'olio, quindi aggiungete la carne e fatela rosolare. Sfumate con abbondante vino, insaporitela con il preparato per arrosti e versate il concentrato di pomodoro. Aggiungete una mezza tazza d'acqua e fate cuocere 20 minuti dal fischio in pentola a pressione o 40 in pentola tradizionale (in questo caso controllate il livello dei liquidi).
Fate ritirare bene il sugo, finché non sarà cremoso, aggiustate di sale e pepe e usatelo per condire le pappardelle.

22 commenti:

Kitty's Kitchen ha detto...

Bè da vera Toscanaccia, non poteva essere che proprio a te non piacesse il cignale, però siti vedo più eterea e danzante tra le erbe. :)
Deve essere spettacolare questo ragut e magari se lo fai più spesso a topy ti riporta a far shopping prima di 4 mesi!
Ora mi hai incuriosita per i cusciniii! :)

Dora ha detto...

Stavo proprio per scriverti "perchè non al mercato". Io trovo cose incredibili, anche sui banchi dove apparentemente nulla sposa il mio gusto.
Secondo me la tua metà voleva solo tornare a casa al più presto!!! (ah, gli uomini!)

Max ha detto...

Che spettacolo di sapori dentro quella casseruola...basta chiudere gli occhi e si percepisce in pieno...buon we, ciao.

kristel ha detto...

Fantastico questo ragù, e questo piatto di pappardelle é fantatsico!! bacioni e buon week-end!! :)

Federica ha detto...

Ti ci vorrebbe la mia cavia: segue dappertutto senza storie e pure con entusiamo, prima o poi un'aureola gliela regalo! Magari se le papardella al cinghiale le fai un po' più spesso il perido di quaratena si dimezza :))) Un bacione bella, buon we

raffy ha detto...

tesoro mio mi prendi proprio per la gola... che spettacolo... sono senza parole!

Milen@ ha detto...

Bella la trascrizione della dualità di pensiero degli uomini!!!!!!!!
Bè questo ragout se lo meritava proprio :D

dolci a ...gogo!!! ha detto...

tesoro ma eri nei miei pensieri??ieri ero alla ricerca di una ricetta con pappardelle di cinghiale doc ed ecco che stamattina mi pubblichi questa meraviglia!!!E un applauso alla pazienza di Topy..per gli uomini andare per negozi e come per noi surbirci una partita di calcio:D!!Bacioni Imma

lucy ha detto...

anche io le voglio!caspita è una cosa che mangerei sempre!

Onde99 ha detto...

Grazie!
@ Imma: sono contenta di averti "letto nel pensiero". Questa la puoi rifare tranquillamente e in piena fiducia, non c'è una volta che non sia venuta bene!!!

Micaela ha detto...

Gli uomini odiano fare shopping pensa che quando vado con Gianluca mi fa sempre passare la voglia... mentre io osservo lui mi guarda impaziente con le braccia conserte o peggio qualsiasi cosa gli faccio vedere mi risponde che è inutile.... meglio fare shopping da sole!!
per quanto riguarda il ragout io lo adoro peccato che non sono capace di cucinare il cinghiale...però dev'essere troppo buono!

Titti ha detto...

Le pappardelle con il ragù di cinghiale!!! Gnam!!!! Torno con il pensiero in Toscana :) Meraviglia!

Saretta ha detto...

Il fatto di comprendere cosa voglio dire realmente gli uomini ti fa guardagnare ulteriori punti, sei un mito!!!
Leggiadra fanciulla, questa ricetta è davvero da 10 e lode!

Manuela e Silvia ha detto...

Uno di quei bei piatti di pasta fresca, con un buon ragù corposo e raffinato! proprio da pranzo domenicale!!
un bacione

Onde99 ha detto...

Grazie a tutti!

Simo ha detto...

Ondina mia, potresti abdar d'accordo con mio marito...lui stravede per il cinghiale! (Io non così tanto, in verità...)
Piattino saporito, robusto e ricco...che volere di più?!
Buon fine settimana

Mau ha detto...

Un bel primo della domenica direi! Lo assaggerei molto molto volentieri!

Cinzia ha detto...

La stessa tua passione io ce l'ho per la lepre! Squisita, con la polenta. Bellissimo questo sughetto:-)

Cinzia ha detto...

Che bello questo sughetto. Io cmq ho la passione per la lepre:-) La selvaggina ha veramente una marcia in più! .-)

Claudia ha detto...

Sinceramente non amo il cinghiale...ma le pappardelle mi affascinano molto, sopratutto i vari modi in cui ogni famiglia le prepara!!!

sonia ha detto...

Ottima!!! Ho amato il cinghiale da quando assaggiai il buglione circa 4 anni fa in Toscana! Ho provato anche il ragout ed è gustosissimo. Devo provare questa versione mi attira proprio grazie per la ricetta

Gio ha detto...

buona la carne di cinghiale la mangio ogni tanto quando un amica col papà cacciatore me ne regala un po'...ottima!
se ti porto al centro commerciale poi la cucini pure per me? :D che fortunato!